Dall’Olio di oliva extravergine nasce una medicazione innovativa per la cura delle ferite

10 Giugno 2020

Lo studio infermieristico di Francesco Paoli, da sempre attento alle innovazioni tecnologiche ed in particolar modo a quelle legate ai dispositivi medicali, utilizza quando sia necessario, un nuovo tipo di medicazione che produce dei risultati molto interessanti.

L’industria del settore ha realizzato un prodotto innovativo basato su una matrice oleica (olio di oliva extravergine) che opportunamente trattata, ha dato origine a una nuova categoria di dispositivi di nuova concezione: le medicazioni a matrice oleica a rilascio di specie reattive dell’ossigeno (ROS). Questo nuovo approccio naturale previene la resistenza antibiotica e l’ipersensibilità farmacologica. I processi metabolici  favoriti dal rilascio di ROS che danno origine all’ossigeno singoletto, sono fondamentali per innescare i processi di proliferazione e rigenerazione tessutale. L’effetto principale esercitato dal dispositivo è la creazione di un microambiente locale sfavorevole alla proliferazione batterica e nel contempo favorevole alla stimolazione del microcircolo, con la conseguente capacità di indurre la riparazione della lesione e per questo motivo esso trova particolare indicazione nelle ferite. L’applicazione del gel favorisce la fisiologica riparazione della ferita, avendo azione filmogena e protettiva. Inoltre, creando un microambiente favorevole alla stimolazione del microcircolo, risulta conseguentemente favorita la formazione di nuovi tessuti e la proliferazione dei fibroblasti, che sono quelle cellule che danno origine alla rigenerazione dei nuovi tessuti. Questi dispositivi devono essere usati soltanto da personale sanitario qualificato e trovano indicazione nelle ulcere diabetiche, nelle ulcere infette in caso di fistole, nelle ustioni e nelle lesioni difficili. La famiglia dei dispositivi comprende una medicazione sotto forma di gel, una medicazione sotto forma di benda impregnata e una medicazione per la cura del seno operato, sia per interventi oncologici che per interventi di chirurgia plastica, che agisce molto bene anche sull’esito cicatriziale.

Condivisione:
Posted in blog infermiere

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com